Girolamo Mazzola Bedoli / Michelangelo Anselmi

Bedoli(no)

Pausa nataliza delle aste.
Vediamo un po’ quello che trabocca dai cassetti.

Al Museo dell’Università di Amherst, nel Massachussets, si  conserva un bel Ritratto di Monaco, attribuito senza incertezze a Mazzola Bedoli.

Viene dalla collezione Contini Bonacossi.
L’attribuzione a Bedoli nasce da expertise di Longhi, Perkins e Suida. A un generico artista emiliano pensavano invece Fiocco, van Marle e Adolfo Venturi.
Nel catalogo del Museo del 1961 è dato a Bedoli, così come nel Census Fredericksen-Zeri 1972.
E’ “attribuited” a Bedoli nel catalogo Kress di Rusk Shapley del 1973, e relegato tra le opere non autografe da Ann Milstein nella sua tesi di dottorato (The Paintings of Girolamo Mazzola Bedoli, 1978, p. 362).
La monografia di Mario di Giampaolo (1989) lo ignora del tutto.

Poi direi che se ne perdono le tracce.

Peccato perché il quadro è molto bello, certamente emiliano, probabilissimamente parmense.
Però forse troppo bello per Bedoli, che è sempre un passo indietro rispetto ai suoi modelli.

Mi perdonerà Elisabetta Fadda, ma penso che possa essere Michelangelo Anselmi, che rispetto a Bedoli è più raffinato e di migliore qualità.
Ma è soprattutto quell’aria triste, quegli occhi all’ingiù malinconici e rassegnati (sfumatura psicologica sconosciuta a Bedoli) che mi spingono in questo senso.

Poi magari mi sbaglio. Anzi, è probabile, perché non so produrre un confronto probante.
Ma tra i parmensi, Anselmi mi sembra l’unico in grado di dipingere un quadro simile.

Unico flebile indizio è lo sfondo.
Nasce così? E’ stato raschiato? Non lo so. Certo tutto il dipinto è molto spellato.
Ma mi fa venire in mente un quadrino passato qualche mese fa al Ponte a Milano, come scuola parmense (qui):

scuola parmense

Con lo stesso strano sfondo. In questo caso (lo ho avuto in mano) era stato raschiato.
E non c’è dubbio che il quadro del Ponte venisse dalla bottega di Anselmi.

Con questo non voglio dire che un restauratore seriale si diverta a raschiare tutti i fondi di Anselmi. Ma forse chi ha assassinato il quadro del Ponte ha voluto riprodurre l’aspetto di alcuni quadri di Anselmi, simili al Ritratto di monaco Kress.

Ma siamo già nella fantastoria dell’arte.

Se qualcuno ha un’idea migliore, la sento volentieri.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Qualche idea? e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...