la Dolche vita

carlo dolci copia

C’è chi pensa che la presenza di uno storico dell’arte all’interno di una casa d’aste sia importante.
Una posizione contraria la esprime Bill Hood & Sons Arts & Antiques Auctions, di Delray Beach, in Florida.
Senza pudore propone in asta questo quadro (qui):

After CARLO DOLCHI
(ITALIAN 1616-1686)
18th Century old master
Angelic girl w/ flower
oil on canvas, 29″ x 22″
$4,000 – $6,000

Carlo Dolchi?!
4mila dollari per una copia da Dolchi?
Ma chi mai comprerebbe una automobile da un concessionario Merzedes?
O uno champagne Veuve Clickot?
Siamo proprio alla frutta.
Anzi, al dolche.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Come stanno le cose, Consigli per gli acquisti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a la Dolche vita

  1. Marco Alfano ha detto:

    notare la competenza iconografica: “angelic girl w/ flower”… per me è uno dei Beach Boys.

  2. Fabrizio Dassie ha detto:

    Lo storico dell’arte dovrebbe esporre le proprie argomentazioni scientificamente, senza peccare di presunzione e impostare un discorso di studio su un dipinto solo sul confronto iconografico può risultare limitante.
    Guardiamo alle case d’asta internazionali, non vale la pena sparare sulle minori.

    • micheledanieli ha detto:

      Ringrazio per la lezione di metodo.
      “Esporre le proprie argomentazioni scientificamente”. Giusto. Me lo appunto. Come mai non ci ho pensato prima?! Voglio proprio fare così, da ora in poi.
      A presto

      Michele Danieli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...