Andrea, c’è l’esti?

celesti-ponte-milano

Per cercare di essere un po’ costruttivi, vediamo un bel quadro nel naufragio attributivo del Ponte a Milano.
Eccolo qua (qui):

Maestro del secolo XVII
Sacra Famiglia con San Giovannino
olio su tela, cm 100×170

Loro si fanno un vanto della vaghezza dei riferimenti, quindi in questo caso ci siamo in pieno. Più vago di così.
Allora ci pensiamo noi, e diciamo che si tratta del più tipico Andrea Celesti che si possa sperare di incontrare.
Siamo a Venezia, nel Seicento. Artista riconoscibilissimo, attribuzione facilissima.
Atmosfera fumosa, occhi tondi, nasi a patata. Non ti puoi sbagliare.

Capisco la politica aziendale, ma se non si riconosce Celesti vuol dire che siamo un po’ alla frutta.

2.200 euri, regalato.
Certo, deve piacere.
Ma a me il buon vecchio Celesti non dispiace. Anzi, lo trovo più sopportabile in questi quadri che non nei teleri ciclopici.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Consigli per gli acquisti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Andrea, c’è l’esti?

  1. Ale ha detto:

    E ha ragione, battuto dal banditore ad un prezzo alto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...