Enea va alla guerra, in mutande

venere-vulcano

Per ogni circostanza serve il vestito adatto.
Se devi andare in guerra, ci vuole l’armatura.

Per questo mi lascia perplesso il titolo di quest’opera, che passa da Collin du Bocage (qui):

Ecole ROMAINE vers 1700
Mars et Venus
Panneau parqueté, 51 x 70 cm

Secondo me l’uomo non è Marte, ma Vulcano, il marito di Venere.
E, sempre secondo me, Venere gli sta chiedendo le armi da consegnare al figlio Enea, come racconta Virgilio (Eneide, VIII). Vulcano, che le ha appena forgiate, le sta appunto indicando.
Marte non è il dio della guerra? Cosa ci farebbe con quel martello in mano?
O è Thor?

E poi, quando Venere e Marte si incontrano, di solito lo fanno per un motivo ben preciso.
Me lo vedo, il povero Enea, in mutande, mentre l’ora della pugna si avvicina… che pensa: “Ma mia madre dove si è cacciata con le mie armi?! Mi ha detto che faceva un salto da Marte e tornava subito…”.

E poi un altro dubbio mi attanaglia.
Se non distinguono Marte da Vulcano, come hanno fatto a capire che la donna è Venere? Tutta vestita e senza colombe?

Mah.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ma proprio no e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...