Pompeo Batoni

pandolfini batoni copia.JPG

Credo di non avere mai scritto di Pompeo Batoni, che invece mi piace molto.
Forse questo non è il modo migliore di cominciare, però mi spiace non vederlo nemmeno citato a proposito di questo quadrino proposto nell’asta-B di Pandolfini (qui):

Scuola italiana, sec. XIX
SANTA CON ANGELI
olio su cartoncino, cm 31×23

Poca roba, anonima esercitazione di un artista ottocentesco, come è scritto.
Ma almeno riconoscere la santa, che è Caterina da Siena.
E almeno, visto che siamo in Toscana, una riga er ricordare il prototipo, che invece è bellissimo.
Si tratta della Visione di santa Caterina di Batoni, del 1743, proprio alla fine del percorso espositivo di vulla Guinigi a Lucca, prima di uscire nel prato.
Rivediamola:

batoni lucca villa guinigi.jpg

Senz’altro uno dei miei preferiti del Batoni non-ritrattista, insieme alla inarrivabile Madonna col Bambino della Pinacoteca Capitolina.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Consigli per gli acquisti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Pompeo Batoni

  1. Gianluca Roncaglia ha detto:

    Sempre bello, Batoni, grazie per la segnalazione.
    Ricordo quanto Anna Ottani Cavina nelle sue lezioni ne denigrasse la ritrattistica…

  2. Gianluca Roncaglia ha detto:

    Per quanto conservi bellissimi ricordi delle lezioni, credo che in generale fosse troppo condizionata dallo storicismo didattico. Il ritratto all’antica, con sfondo riprodotto cento volte in studio e la solita coppia di marmi romani…

    GL

  3. Andrea ha detto:

    Dott. Danieli li arrivano le mie email? Grazie. Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...