Archivi categoria: Come stanno le cose

Buoni maestri. 9. Quick learners

A volte gli allievi capiscono in fretta, più di quanto non si rendano conto. Ricopio qui sotto una conversazione senza cambiare una parola, giuro: Allievo: Prof, lei crede alla massoneria? Docente: In che senso, ci credo? A: Mah, alcuni dicno … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Uni-Governo

Non ho bisogno di mettere link alla notizia dell’assoluzione di Virginia Raggi, perché lo sanno tutti e si può leggere in ogni dove. Non metto neanche commenti politici, perché non me ne importa niente. Riassumo brevissimamente. – Raggi aveva un … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

a taste of your own medicine

Come si sa, il reclutamento universitario fa schifo ed è mafioso (qui, qui, qui eccetera). In confronto, la punciuta sembra un sobrio rituale tra gentiluomini. Al tempo stesso mi rendo conto che la nomina di Dino Giarrusso a garante della … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Francesco Francia – WAY award

Un altro candidato autorevole per il premio WAY (Worst Attribution of the Year). Questo quadretto che passa a Vienna (qui): Francesco Francia (1447- 1517) school Maria and child sitting in front of a landscape with river, holding a pearl chaine … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose, Consigli per gli acquisti, WAY Award | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti

Buoni maestri. 8. La possibilità di fare ricorso

Faccio un piccolo concorsino. Passa una persona (l’unico altro candidato, come al solito) con meno di un terzo delle mie pubblicazioni. Allora scrivo al presidente della Scuola (l’organo che di fatto ha sostituito le Facoltà, abrogate con la legge del … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

“concorsi su misura, le università ignorano le sentenze che ordinano di rifarli daccapo”

As I said, I get a lot of views from US. When you talk with a foreing colleague, it’s so hard to explain him the Italian way. He simply doesn’t believe you. He’s fooling me – he thinks -: if … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , , | 2 commenti

unfortunately

For a few days in a row, I got more views from U.S. than from Italy. I guess it’s time to switch language. Moreover, last week I received a kind letter in english: Dear Michele Danieli, I would like to … Continua a leggere

Pubblicato in Come stanno le cose | Contrassegnato , , , , , , | 4 commenti