Marcello, Marcello come here

marcello verona meeting vercelli

Non sono un esperto di araldica, tutt’altro.
Però quando lo stile non quadra (qui me la cavo un po’ meglio) bisogna cercare di battere tutte le strade.
Come succede ad esempio per questa piccola pergamena (qui: metto questo link perché il sito di Meeting Art è di navigazione inagevole):

SCUOLA FERRARESE DEL XVI SECOLO
Madonna con Bambino e un devoto
Tempera su pergamena, cm 22,5×15,5

Prima di tutto, non è ferrarese. Né capisco per quale motivo lo si sia potuto pensare.
Cerchiamo allora lo stemma in basso, un’onda d’oro in campo azzurro.
Un sito specializzato in araldica (www.google.com) dice che appartiene alla famiglia veneziana dei Marcello.
In effetti assomiglia abbastanza allo stemma del doge Nicolò:

stemma marcello

Quindi, pergamena veneziana? Non mi pare.
A intricare le cose concorre un celebre dipinto commissionato dai Marcello in Santa Maria Maggiore a Venezia (la pala Marcello, oggi alle Gallerie dell’Accademia) variamente attribuita a Giovan Battista Del Moro o a un artista anonimo (il Maestro della pala Marcello):

del moro marcello

Quindi il nostro personaggio potrebbe essere identificato con uno dei membri della famiglia ritratti nella pala?
Boh. Questi capoccioni, diciamoci la verità, si somigliano un po’ tutti.
Potremmo quindi essere in area veronese? Questo in effetti sembra più plausibile.

Qui mi fermo, ma non senza avere segnalato un’altra pergamena di committenza Marcello. Di mano diversa ma di identiche dimensioni e di simile impaginazione, anch’essa passata in asta qualche tempo addietro (qui):

miniatura marcello farsetti

Non saprei dimostrare che provengono da uno stesso codice smembrato.
Ma mi sembra più che probabile.

Hai visto che delle volte anche l’araldica serve a qualcosa?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Consigli per gli acquisti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Marcello, Marcello come here

  1. Marco ha detto:

    L’araldica serve spessissimo, soprattutto quando si deve ricostruire un quadro senza storia! Il guaio è che è tutt’altro che agevole: al di fuori delle grandi famiglie, se non si ha una mezza idea della zona di provenienza, diventa quasi inservibile. Ad ogni modo, lezione di metodo sempre utile e interessante, grazie.

    • micheledanieli ha detto:

      E gratis, non dimentichiamolo.
      Grazie, a presto
      MD

    • gabriele ha detto:

      a Marco.
      Non è un gran chè , questa (pergamena?) (a tempera? del sec. XVI sec. di area veneta.
      E’ poi lo stato di conservazione è precario.
      Di piu’ non so dire.

      • micheledanieli ha detto:

        Approfitto per dire che qualche giorno fa ho visto la nostra pergamena addirittura in televisione, proposta da ArsAntiqua (126 del digitale terrestre).
        Quasi con le stesse parole del post che avete appena letto. Naturalmente senza citare la fonte, che ormai è così demodé…
        MD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...